dona on line
Feb 7, 2013

Progetto: Seconda fase del progetto pilota per la raccolta differenziata di rifiuti e il compostaggio nel villaggio di Al Jalameh, municipalità di Marj ibn Amer, distretto di Jenin, Territori Occupati

La presente proposta rappresenta la continuità del Progetto pilota per la raccolta differenziata di rifiuti e il compostaggio nel villaggio di Al Jalameh, nel quale è stata avviata un'esperienza pilota che ha puntato ad introdurre la raccolta differenziata sia per i rifiuti domestici (nelle famiglie, scuole), che per i rifiuti commerciali e industriali (mercati e aziende agricole in particolare), nel villaggio di Al Jalameh, municipalità di Marj ibn Amer nel governatorato di Jenin. 

L’obiettivo di migliorare il sistema di gestione dei rifiuti, producendo un impatto positivo sulla sostenibilità ambientale e sulla qualità della vita degli abitanti si sta raggiungendo grazie allo start up della produzione di compost dalla frazione umida per uso agricolo e  allo smaltimento tramite riciclo del materiale plastico utilizzato per le coperture che rappresenta un problema con conseguenti ricadute sulla qualità ambientale dell’intero villaggio.

Da qui la motivazione ad avviare un progetto ad ampio raggio sulla sostenibilità ambientale, con il quale si prevede:

  1. di potenziare l'azione di capacity building sugli attori locali istituzionali attraverso l'accompagnamento di tecnici esperti nell'organizzazione di servizi di gestione ambientale ed il rafforzamento dello steering committe del progetto con la partecipazione di tutti gli stakeholders (PARC, JSC, Municipalità, Centro Donne, Cooperativa Agricoltori, Università locale)
  2. di migliorare la qualità del compost prodotto e la gestione della Stazione di Compostaggio e Riciclaggio attraverso l'accompagnamento da parte di tecnici esperti nella gestione di impresa e produzione di compost (attualmente è in corso una missione in collaborazione con l'Università di Bologna di un'ingegnere ambientale questa collaborazione potrebbe ripetersi in futuro) l'acquisto di alcune attrezzature per la produzione ed il packaging.
  3. di continuare con l'azione di sensibilizzazione verso la popolazione anche attraverso l'identificazione di benefits e verso gli agricoltori verso un'agricoltura più sostenibile e più redditizia
  4. di rafforzare il marketing della plastica sia per generare utili per la cooperativa sia per rimuovere una causa di inquinamento ambientale molto importante, attraverso l'implementazione del business plan e l'acquisto di alcune attrezzature
  5. di promuovere il coinvolgimento dell'università, favorendo una maggiore collaborazione tra le università italiane, - CUSCOS Unimore e DICAM Bologna -  e l’Arab American University, per la realizzazione di studi di valutazione ed impatto del progetto oltre che per una maggiore conoscenza delle emergenze ambientali dell'area. Si ricorda che L'AAUJ realizzerà le analisi del compost prodotto grazie alle attrezzature acquistate nell'ambito di un accordo di cooperazione diretto con Assoc. Modena incontra Jenin.

Località: villaggio di Al Jalameh, municipalità di Marj ibn Amer nel distretto di Jenin

Valore complessivo: 51.155,00 €

Co-finanziato da: FON.TE - Fondo Territoriale Modenese per la Cooperazione Internazionale allo Sviluppo

Realizzato in collaborazione con:  Associazione Modena incontra Jenin, CUSCOS Unimore, Alma Mater Studiorum - DICAM  (Dipartimento Ingegneria Civile Ambientale Materiali), Associazione Tric e Trac  Laboratorio di riciclaggio e riuso creativo

Partner locale: Palestinian Agricultural Relief Committee (PARC)

Obiettivi del progetto:

  • l’obiettivo generale è di contribuire al miglioramento della sostenibilità ambientale e della qualità della vita nel villaggio di Al Jalameh, municipalità di Marj ibn Amer nel distretto di Jenin.
  • L’obiettivo specifico del progetto è di migliorare il sistema della gestione dei rifiuti solidi urbani rafforzando la raccolta differenziata, il riciclaggio e la produzione di compost a scopi agricoli nel villaggio di Al Jalameh.

Le attività:

  1. Fornitura di n. 600 bidoncini per la raccolta della frazione umida proveniente dalle famiglie di Al Jalame (e di n. 50 bidoni addizionali per i drop-off centres)
  2. Formazione per volontari del Centro delle donne e dell'Arab American University per campagne di informazione porta a porta ed altre attività di sensibilizzazione
  3. Realizzazione di iniziative su questioni ambientali e sostenibilità ambientale, corretta gestione dei rifiuti per cittadini, studenti e agricoltori
  4. Preparazione di materiale informativo su riciclaggio e compostaggio
  5. Formazione e supporto all'organizzazione della stazione di riciclaggio e compostaggio e alla implementazione del business plan (produzione e marketing)
  6. Acquisto attrezzature per produzione di compost e sua commercializzazione e per la raccolta di plastica agricola da riciclare.

I beneficiari

  • comunità e cittadini di Al Jalameh
  • agricoltori che usufruiranno del compost