dona on line
Jan 19, 2018

Sahrawi: newsletter n. 10 Progetto "Cibo e lavoro"

News Letter N° 10


Progetto “Cibo e Lavoro: autoprodurre con dignità”
Periodo di riferimento: 20 dicembre 2017 - 19 gennaio 2018


Controparti: Ministerio de Desarrollo Economico, Ministerio de Salud Publica e
Ministerio de Cooperacion della RASD (Repubblica Araba Sahrawi Democratica)
Partner: Movimento Africa70, Nexus Emilia Romagna, Regione Emilia Romagna,
ANCI Toscana, Icans - UNIMI, SIVtro VSF Italia, Associazione Salam
Con il supporto di:  Rappresentanza Italiana del Fronte Polisario e UGTsario
Cofinanziato da: AICS (Agenzia Italiana di Cooperazione allo Sviluppo)


Il primo aggiornamento del 2018 coincide con una settimana particolarmente difficile
nelle tendopoli sahrawi dove la pioggia, accompagnata da venti forti e un freddo
intenso, ci lascia con il fiato sospeso. Lo sguardo è sempre rivolto al cielo.
Il ricordo dell’alluvione del 2015 è ancora vivo e i danni provocati dalle piogge di
allora sono ancora visibili nelle tendopoli.
Speriamo che passi e che l’unica conseguenza sia la rigogliosa crescita di pascoli
che possano migliorare la produttività del bestiame allevato.


Intanto si lavora…


A Piantumazione della Moringa
Le due nuove Dairas in cui, a partire da febbraio/marzo, inizieremo a seminare sono
state assegnate e abbiamo firmato ieri l’accordo di cooperazione con i due sindaci.
Nei prossimi giorni inizierà la preparazione dei protettori per le piante e verranno
selezionale le otto donne (una per quartiere) che dovranno seguire passo passo i
beneficiari, formandoli e aiutandoli a curare gli alberi che semineremo.
Obiettivo da raggiungere 1400 alberi!

 


B Coltivazioni sperimentali di foraggio
Come avevamo preannunciato nella precedente newsletter, è iniziata la raccolta del
sorgo. Le pannocchie sono ora in essiccazione e, a breve, verrà estratta da granella.
Le piogge di questi giorni e l’umidità conseguente richiederanno qualche giorno in
più per l’essiccazione, ma ce la faremo. Intanto l’orzo continua a crescere.


C Cooperative femminili
Le 20 cooperative di donne che stiamo rafforzando si sono dotate di un nome che le
accompagnerà durante la fase produttiva permettendo ai consumatori di identificarne
il prodottto. Un gruppo di grafici volontari di Associazione Salam è all’opera per
l’elaborazione di un logo per ciascuna cooperativa che verrà apposto nell’etichetta
dei prodotti finiti da vendere. La prossima settimana accompagneremo le donne
nell’acquisto dei materiali per la produzione.


D Farmacia Veterinaria
Dopo la formazione ricevuta dal personale che si incaricherà della gestione della
farmcia, il locale ad essa destinato è stato utlimato ed equipaggiato.
Ora dovremo cercare i migliori fornitori per potere avviare finalmente l’attività.

Nel frattempo, in Emilia Romagna, il movimento solidale si è attivato con una campagna di raccolta materiali (alimenti, coperte e altro), che sono stati consegnati presso le Auser dell’Emilia Romagna, che si è conclusa il 15 gennaio. Nexus ER sta coordinando la raccolta e, a breve, potremo quantificare il materiale raccolto e organizzarci per l’invio a Tindouf.
Cogliamo quindi l’occasione per ringraziare tutte le associazioni che hanno aderito alla campagna, oltre ovviamente Nexus ER, Associazione Salam che sono partner di progetto. Il ringraziamento va a Associazione Mauja, Auser ER, cooperativa  sociale  Camelot,  Centro  di  Ateneo  dell’Università  di  Ferrara,  Arci Ferrara, Comune di Ravenna, Comune di Ferrara, Cgil Ravenna, a tutti i volontari delle Auser di Reggio Emilia, Modena, Bologna e Ravenna che si sono dedicati alla raccolta e ai cittadini che hanno voluto contribuire.


Per info: sara.dilello@africa70.org

Documenti scaricabili