dona on line

I rischi e le complessità della vicenda greca (CGIL 16 luglio 2015)

Le ultime  vicende relative alla questione greca – dalla  proposta  del cosiddetto Eurogruppo del 25 giugno, all’esito del referendum greco del 5 luglio, la ripresa e la conclusione  della  trattativa,  fino  al  voto favorevole del  Parlamento – obbligano ad una valutazione complessa e necessariamente articolata. ...

Read More

Processo al Piano Condor: iniziate le testimonianze si riaprono le ferite e ritorna forte e chiara la richiesta di verità e giustizia per i desaparecidos 14/04/2015

Articolo di Sergio Bassoli sulla prima udienza dei testi (caso Bernardo Arnone - Uruguay e caso Omar Venturelli - Cile) del Processo Condor - processo alle dittature militari degli anni 70/80 in America del Sud. ...

Read More

Un povero mondo di pochi ricchi: il Rapporto Oxfam

Un povero mondo di pochi ricchi. Il Rapporto Oxfam "Grandi disuguaglianze crescono" ...

Read More

L'IMPASSE DEI GOVERNI PROGRESSISTI di Frei Betto (traduzione di Antonio Lupo)

Oggi, a metà del secondo decennio di questo secolo, i governi democratici popolari predominano in America Latina. La maggioranza di essi è stata eletta da forze di sinistra. ...

Read More

Il rapporto Fao, Ifad, Pam: nel mondo 805 milioni di persone ancora cronicamente sottoalimentate. Molti paesi restano indietro, servono azioni coordinate per combattere la fame DI LEOPOLDO TARTAGLIA

Anche se in diminuzione, sono ancora circa 805 milioni le persone - vale a dire una su nove - che al mondo soffrono la fame, e non è garantito, per la fine del 2015, il raggiungimento dell’Obiettivo di Sviluppo del Millennio di dimezzare la proporzione delle persone che soffrono la fame. ...

Read More

Gaza l’indomita, culla del nazionalismo —  Alain Gresh, 11.8.2014

Alain Gresh, di Le Monde diplomatique racconta la tradizione di resistenza della popolazione palestinese. ...

Read More

I sindacati chiedono che la nuova Banca di Sviluppo dei paesi BRICS promuova lavoro dignitoso e sviluppo sostenibile (di Leopoldo Tartaglia)

Si è concluso il 16 luglio scorso, a Fortaleza, Brasile, il 6° Vertice dei Paesi Brics, Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica. ...

Read More

Importante messaggio dell'Unione Europea - 27 giugno 2014

L’Unione Europea e i suoi stati membri ritengono che gli insediamenti israeliani siano illegali ai sensi del diritto internazionale, sono un ostacolo alla Pace e rischiano di rendere irrealizzabile una soluzione del conflitto israelo-palestinese basata sui due Stati. L’UE e i suoi Stati membri non riconosceranno alcuna modifica alle frontiere pre-1967, incluso riguardo a Gerusalemme, ad eccezione di quelle concordate tra le Parti. La Cisgiordania, inclusa Gerusalemme est, Gaza e le alture del Golan sono territori occupati da Israele a partire dal 1967. ...

Read More

Riflessioni sulle condizioni dei lavoratori palestinesi in Israele e nelle colonie illegali (Sergio Bassoli sul n. 22/2014 di “Rassegna Sindacale”)

Il  crossing  point  di  Qualquilia  èuno dei sei valichi di frontieraa cui possono accedere i  lavoratori palestinesi  che  quotidianamente  vanno  a  lavorare  in  Israele.Ogni notte da 2 a 8 mila palestinesi provenienti  dai  villaggi  compresi  tra  Ramallah  e  Nablus,  raggiungono  il  valico  di  Qualquilia iniziando,  così,  in  modo  umiliante  e  vessatorio,  quella  che  sarebbe  una  normale  giornata lavorativa. ...

Read More